Cerca
logo cinque gusti

Cottura senza fuoco: risparmiare sulla bolletta in cucina

cottura senza fuoco risparmiare in bolletta cinque gusti food magazine
Di cosa parla questo articolo

Una nuova moda culinaria sbanca tra i fornelli delle case degli italiani: si tratta della cottura senza fuoco. Per alcuni un sacrilegio, per altri l’ennesima strategia per risparmiare sugli aumenti delle bollette.

In buona sostanza, la tecnica consiste nello spegnere il fornello una volta buttati gli spaghetti o le penne nell’acqua in ebollizione.

Questione di scienza

Sembrerebbe risaputo che, ciò che permette agli alimenti di cuocere non è tanto l’acqua in ebollizione ma bensì la temperatura alta della stessa. L’unico modo che abbiamo, da sempre, per accorgerci che l’acqua ha raggiunto la perfetta temperatura per cuocere, è proprio attraverso l’ebollizione. Dunque, da sempre, ci siamo abituati a “comunicare” con il cibo in cottura attraverso questo segnale. Ma non si tratterebbe d’altro che di una semplice abitudine. Infatti, secondo il chimico e divulgatore scientifico Dario Bressanini, è solo la temperatura dell’acqua a cuocere gli alimenti: le bolle non incentivano in alcun modo la cottura.

Secondo tale ragionamento, spegnere il fuoco dopo il bollore sembrerebbe una soluzione vincente.

 

Evitare di perdere il calore

A questo punto, molti di voi si chiederanno: “Ma se il fuoco viene spento una volta raggiunto il bollore, l’acqua gradualmente si raffredderà e la pasta non si cuocerà a dovere.

Anche per questo c’è una soluzione: la cosa importante per non perdere il calore è evitare l’evaporazione dello stesso. Per questo, è indispensabile mantenere il coperchio sulla pentola.

Il metodo della pasta senza fuoco prevede di:

  • Far bollire l’acqua
  • Mettere il sale
  • Buttare la pasta
  • Mescolare
  • Aspettare che torni l’ebollizione
  • Spegnere il fuoco
  • Chiudere bene con il coperchio e non riaprirlo fino al termine del tempo di cottura

Il risparmio della cottura passiva

Lo studio di “Pastai italiani di Unione Italiana Food” definisce questo metodo di cottura “passivo”. Secondo lo studio, parrebbe che cuocere gli alimenti bolliti a fuoco spento produce un risparmio di energia e emissioni di CO2 fino al 47%. Secondo l’associazione, questo metodo è adottato solo da un italiano su 10.

 

 

cuochipedia enciclopedia degli chef
Cuochipedia è il primo social dedicato esclusivamente ai cuochi ai pasticcieri e ai pizzaioli per promuovere i propri prodotti

Clicca qui per iscriverti
marco ilardi direttore artistico rassegna letteraria book wine and food
Rassegna letteraria Book Wine and food direttore artistico Marco Ilardi
marco ilardi direttore cinque gusti giudice campionati italiani di pizza doc
Marco Ilardi direttore di Cinque gusti giudice dal 2021 dei campionati mondiali di pizza DOC
marco ilardi autore la spunta blu
Leggi La spunta blu il nuovo libro di Marco Ilardi
marco ilardi autore del libro digital food
Leggi Digital food il libro del direttore Marco Ilardi con nuove idee tecnologiche per tutti gli addetti del settore Horeca
come diventare cuoco professionista
Cerchi lavoro in cucina? Scopri le offerte lavorative per cuochi
ricetta carbonara cannavacciuolo marco ilardi e lino d' Angiò
Vi presentiamo Giovannino Caccavacciuolo e la sua ricetta segreta della carbonara guarda la videoricetta dello chef
libro marco ilardi
Digital Food il libro di Marco Ilardi
marco ilardi premio cinque stelle oro cucina italiana associazione italiana cuochi
Il nostro direttore Marco Ilardi premio cinque stelle d'oro della cucina italiana 2023 della Associazione Italiana Cuochi
microkast il podcast di marco ilardi
Segui MicroKast il podcast di Marco Ilardi su food marketing e tecnologia
Potrebbe interessarti anche
Contenuti riservati a Cinque gusti